Home > Notizie per i soci > Scomparsa Vice Presidente AC Bologna dott. Giancarlo Sabatini

Scomparsa Vice Presidente AC Bologna dott. Giancarlo Sabatini

08.07.2015

In memoria di Giancarlo Sabatini

 

Giancarlo non è più con noi.
Ci ha lasciati soffrendo in silenzio, con molta discrezione, come sempre in vita, senza alzare la voce.
Dal ’78 al 2006 Direttore dell’AC Bologna provenendo da Cuneo, dopo essere passato da Savona.
A Bologna aveva trovato l’ambiente adatto, la gente che apprezzava: non se ne separerà mai!
Nato all’inizio della guerra, pur piccolo, aveva ben chiara la lezione di quell’immane disgrazia: paura, fame, morti, distruzioni.
Con la sua famiglia nelle vicinanze di Cassino dovette attraversare il fronte prima del grande bombardamento: portava ancora dentro di sé le sensazioni di quell’avventura.
Nel dopoguerra interpretò appieno il desiderio degli italiani, liberatisi dal regime, di voler crescere economicamente e culturalmente. 
Si impegnò negli studi arrivando alla maturità. Per sostenere i costi dell’università non esitò a trovarsi un lavoro, conseguendo la laurea.
Il suo carattere si forgiò in quegli anni di crescita e sviluppo: quando le porte erano ancora aperte, quando impegnarsi voleva dire meritare il premio, quando si vedeva di anno in anno il miglioramento delle condizioni famigliari e sociali.
Per lui l’amicizia, la condivisione di gioie e dolori, il ritrovarsi (anche a tavola), lo scambio di opinioni e giudizi erano il suo vivere quotidiano.
Più conservatore che laburista, anche per le vicende dell’ACI non sempre ci trovammo dalla stessa parte: non per questo vennero meno tra noi rispetto ed amicizia; anzi, proprio per questo, nel tempo si consolidarono.
L’educazione cristiana, in lui fortemente radicata, è stata la sua guida e tra noi il terreno su cui ritrovarsi per valori e costumi anche a dispetto delle diversità nelle circostanze.
L’Automobile Club è stato l’ambiente che gli ha permesso di coltivare queste sue caratteristiche. Al sodalizio è sempre rimasto fedele e riconoscente. Ormai in pensione, non accettò mai l’idea di ritirasi e partecipò con dedizione e professionalità alla conduzione dell’AC Bologna, per superare le difficoltà degli ultimi tempi, in qualità di vice presidente.
Siamo vicini alla moglie ed al figlio. Quello che Giancarlo ci ha dato in tanti anni, oggi vogliamo far conoscere alla sua famiglia per lenire la sofferenza del distacco.
Caro Giancarlo, oggi vivi e vivrai nella mente di chi ti ha conosciuto ed apprezzato.

 

 
Luciano Zacchini